Torna alla versione grafica

Accesso rapido:

Bando telemedicina, patrimonio culturale e gestione rifiuti per la Valle d'Aosta

23/03/2018 Appalto pre-commerciale acquisizione di servizi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle tematiche relative a sistemi innovativi di telemedicina, valorizzazione del patrimonio culturale e gestione rifiuti per la Regione Autonoma Valle d'Aosta

Scadenza: 31/05/2018

ATTENZIONE: in data 5 marzo 2018 il bando ha subito le seguenti modifiche: 

  • prorogata la scadenza¬†di¬†presentazione¬†delle offerte al¬†31 maggio 2018, ore 12:00

  • prorogata la scadenza¬†di¬†prenotazione del¬†sopralluogo obbligatorio al 27 aprile¬†2018

  • modificato un paragrafo del Disciplinare di gara, punto 15.3, lettera c) Capacità tecniche e professionali, nel modo seguente:

"In caso di partecipazione di soggetti in forma plurisoggettiva, tutti i componenti del Raggruppamento devono possedere i requisiti"¬†è stato sostituito con¬†il paragrafo:¬†"Nel caso di partecipazione di soggetti in forma plurisoggettiva, il raggruppamento, nel suo complesso, deve possedere i requisiti e la mandataria deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria".

Oggetto dell'appalto

L'appalto-precommerciale ha per oggetto la realizzazione di servizi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in 4 lotti, relativi ai seguenti ambiti:

  1. Lotto 1 - Telemedicina: erogare servizi ad alto valore aggiunto in ambito territoriale implementando una soluzione innovativa per la cura di pazienti cronici - scarica la documentazione

  2. Lotto 2 - Valorizzazione del patrimonio culturale: implementare l'offerta culturale e turistica, con l'apporto di tecnologie innovative presso alcuni siti archeologici e monumentali - scarica la documentazione

  3. Lotto 3 - Gestione dei rifiuti (trattamento/stoccaggio/recupero): implementare una soluzione innovativa per garantire il trattamento, lo stoccaggio ed il recupero di rifiuti organici, sia domestici che da attività agricole - scarica la documentazione

  4. Lotto 4 - Gestione dei rifiuti (sistema unico di riconoscimento): realizzare un sistema unico innovativo per il riconoscimento degli utenti che conferiscono i rifiuti urbani - scarica la documentazione

Procedura di gara

Per rispettare appieno il principio della selezione successiva delle imprese aggiudicatarie, stabilito dalla Commissione europea, si prevede di articolare la procedura nelle seguenti 3 Fasi per ogni lotto:

  1. Fase 1 - Elaborazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale: consiste nell'elaborazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per la progettazione e la realizzazione di soluzioni innovative sulla base dello studio di fattibilità presentato in fase di gara. Questa fase prevede un minimo di 2 e un massimo di 5 affidatari per il Lotto 1 e il Lotto 2 e un massimo di 3 affidatari per il Lotto 3 e il Lotto 4. Gli affidatari saranno designati a seguito di una procedura aperta ai sensi dell'art. 60 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i.

  2. Fase 2 - Realizzazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale: consiste nella realizzazione del progetto di ricerca industriale e sviluppo sperimentale della soluzione innovativa selezionata nella Fase 1. Questa fase prevede un minimo di 2 e un massimo di 3 affidatari per il Lotto 1 e il Lotto 2 e 2 affidatari per il Lotto 3 e il Lotto 4. Gli affidatari saranno designati a seguito di una procedura negoziata ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., previa consultazione degli operatori economici che hanno superato la fase precedente.

  3. Fase 3 - Realizzazione del prototipo e sperimentazione: consiste nella realizzazione del prototipo e nella sua sperimentazione in un contesto reale. Questa fase prevede 1 affidatario per ciascun lotto. L'affidatario sarà designato a seguito di una procedura negoziata ai sensi dell'art. 36, comma 2, lett. b) del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., previa consultazione degli operatori economici che hanno superato la fase precedente.

Il Disciplinare, il Capitolato Tecnico, le Schede Tecniche e gli Schemi Fasi di ciascun lotto e la Bozza di contratto di gestione dei Diritti di Proprietà Intellettuale (DPI) contengono tutte le norme di carattere generale e tecnico.

Il Disciplinare definisce in particolare le modalità per la partecipazione alla procedura di ammissione alla Fase 1 e descrive le successive fasi dell'appalto pre-commerciale di cui trattasi.

Al termine dell'intera procedura di appalto pre-commerciale, prima dell'avvio della fase 3, l'Ente Committente stipulerà un contratto con l'affidatario finale di ciascun lotto.

CRITERI DI SELEZIONE 

Per la partecipazione al presente appalto pre-commerciale il concorrente, a pena di esclusione, deve possedere i seguenti requisiti:

  1. a) Requisiti di ordine generale

Il concorrente deve attestare di non essere soggetto ai motivi di esclusione di cui all’art. 80 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. mediante l’inserimento a sistema di una dichiarazione in formato PDF e firmata digitalmente dal referente aziendale munito di potere di rappresentanza tramite la compilazione dell’apposita sezione III dell’Allegato A – Domanda di partecipazione.

  1. b) Requisiti di idoneità professionale

Il concorrente deve attestare, ai sensi dell’art. 83, comma 3 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i., l’iscrizione nel registro della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura o nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato, o presso i competenti ordini professionali, per il ramo di attività oggetto dell’offerta progettuale, tramite la compilazione delle sezioni II_A e IV_A dell’Allegato A – Domanda di partecipazione.

  1. c) Capacità tecniche e professionali

Ai sensi dell’art. 83, comma 6 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i. il concorrente, in forma singola o plurisoggettiva, tramite la compilazione dell’Allegato A ter – Requisti di ordine speciale, deve:

  1. Attestare la realizzazione, nei tre anni antecedenti la pubblicazione del presente Disciplinare, di uno o più progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nella tematica tecnologica per la quale concorre, con l’indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati dei servizi stessi.
    I progetti indicati deve avere importo complessivamente non inferiore a Euro 180.000,00.
  2. Attestare di disporre di una struttura di ricerca e sviluppo stabile, composta da almeno 2 risorse a tempo pieno dedicate all'attività di ricerca.
  3. Impegnarsi ad affidare a un organismo di ricerca una consulenza di ricerca, per un importo almeno pari al 10% dei costi dell’attività svolta nelle Fasi 2 e 3, oppure essere una nuova impresa innovativa, iscritta nella sezione speciale del Registro delle imprese.

In caso di partecipazione di soggetti in forma plurisoggettiva, tutti i componenti del Raggruppamento devono possedere i requisiti.  Nel caso di partecipazione di soggetti in forma plurisoggettiva, il raggruppamento, nel suo complesso, deve possedere i requisiti e la mandataria deve possedere i requisiti ed eseguire le prestazioni in misura maggioritaria.

Sopralluogo obbligatorio

Gli operatori economici che intendono partecipare al presente appalto pre-commerciale per l’accesso alla Fase 1 devono effettuare un sopralluogo presso i luoghi interessati dai progetti. Ai fini dell’effettuazione del prescritto sopralluogo, i concorrenti devono inviare all’Ente Committente, non oltre il¬†27 aprile 2018, all'indirizzo di posta elettronica certificata industria_artigianato_energia@pec.regione.vda.it, una lettera di richiesta di sopralluogo, indicando per quale lotto s’intende partecipare al sopralluogo (es: Lotto 1 – Telemedicina) e nome e cognome, con i relativi dati anagrafici, delle persone incaricate a effettuarlo.

Il supporto di Torino Wireless

La Fondazione Torino Wireless fornisce supporto agli aderenti al Polo ICT e al Cluster SmartCommunitiesTech per:

  • interpretazione tecnica e procedurale: verifica della rispondenza del progetto ai temi del bando e ai criteri di valutazione¬†

Per ricevere il supporto di Torino Wireless o segnalare specifici quesiti tecnici sul bando si prega di inviare una email a bandi@torinowireless.it 

Scadenza e Info

Scadenza procedura prorogata al 31/05/2018, ore 12:00. 

Per maggiori informazioni e per consultare il bando: https://inva.i-faber.com/tendering/#/tenders/000069-2018/view/detail/1

 

  

Last tweets