Torna alla versione grafica

Accesso rapido:

Dopo Autolib e BlueIndy, è l'ora di BlueTorino!

News pubblicata da Bylogix

Da Parigi a Indianapolis, le Bluecar arrivano anche a Torino.

Il gruppo Bolloré ha vinto la gara indetta dal capoluogo torinese per la realizzazione di un servizio di car sharing elettrico e dal mese di marzo 2016 una trentina di BlueTorino arriveranno in città, insieme alle prime stazioni di ricarica. Quest’ultime saranno utilizzabili anche da privati in possesso di veicoli "full electric". L’obiettivo è quello di arrivare a 412 vetture e 700 colonnine per la copertura totale del territorio cittadino entro il 2017.

Torino è la prima città in Italia, insieme a Roma per il Giubileo, a dotarsi di una simile infrastruttura. Il car sharing elettrico rafforzerà il sistema di mobilità locale offendo ulteriori alternative al mezzo privato, con notevoli vantaggi anche sul fronte ambientale grazie alla riduzione delle emissioni di CO2.

L’arrivo delle BlueTorino rappresenta una grande opportunità per il sistema industriale locale che è già partecipe di questo successo: le auto elettriche firmate Bolloré sono anche il risultato del know-how di bylogix, che ne ha realizzato il body computer ed il cruscotto digitale, e di Cecomp, a cui è affidata la produzione.

Il progetto Bluecar: BCM, cruscotto e architettura E/E

Last tweets